L’errante poeta Gianmario Lucini

L’errante poeta Gianmario Lucini _____________________________ di Antonino Contiliano1 Lascio […] che ognuno viva a suo talento e che chi vuol morire muoia a proprio piacimento, purché a me sia dato di vivere per la verità. B. Spinoza (al sigr. E. Oldenburg, Epistolario, XXX) L’editore e poeta Gianmario Lucini è morto nell’ottobre del 2014. Non ha potuto vedere nulla del destino … Continue reading

[TEORIA] Testo letterario & testo non letterario

Un testo letterario è il prodotto dell’atto creativo di uno scrittore (romanziere, poeta, ecc.); esso racconta una storia, costruita intorno a una serie di eventi che si svolgono nel tempo e costituiscono la trama; ambienti, azioni e personaggi concorrono a delineare la storia raccontata da un narratore. Un testo non letterario non racconta una storia; non è frutto dell’invenzione, ma … Continue reading

Fenomeni

Nel linguaggio quotidiano la parola fenomeno indica qualcosa di straordinario: se ti dicono << Sei un fenomeno!>>, è segno che hai fatto qualcosa di speciale. Invece nel linguaggio scientifico un fenomeno è semplicemente qualcosa che accade e che possiamo osservare e studiare. La pioggia, il vento e i fulmini, per esempio, sono fenomeni naturali.

Parole rubate n.11

Cari Amici, cari Colleghi,vi annuncio l’uscita del fascicolo nr. 11 di “Parole rubate. Rivistainternazionale di studi sulla citazione / Purloined Letters. AnInternational Journal of Quotation Studies”. Allegato potete leggerel’indice.

[ESTRATTO] Fulvio Scaparro, “Talis Pater”

Certo, forse mai come negli anni dell’adolescenza tutto sembra concorrere ad esaltare la condizione di transizione. Non sfuggiamo dunque alla tradizionale domanda: come si vive tra il «non più» e il «non ancora»? Non riconoscersi più come bambini e non sentirsi ancora riconosciuti come adulti pone gli adolescenti in una zona di difficile transizione, dai labili ed incerti confini. Un … Continue reading

Scrittura bustrofedica

Scrittura bustrofedica: Scrittura antica, in cui la direzione cambia da riga a riga, cioè da sinistra a destra, poi da destra a sinistra, e così via, come i buoi che arano. Se si eccettua Creta, dove durò sino a tutto il 5° sec. a.C., scomparve nel 6° secolo. Ne sono esempi l’iscrizione greca delle leggi di Gortina (Creta), scoperta da … Continue reading

Pirrone di Elide

Il filosofo greco Pirrone di Elide (365-275 a.C.) è considerato l’iniziatore dello scetticismo. Egli, riconoscendo l’incertezza e la contradditorietà delle diverse opinioni sulla realtà, affermò che il saggio deve sospendere ogni giudizio, in modo da poter raggiungere la tranquillità spirituale, l’imperturbabilità.

[ESTRATTO] Enrico Brizzi, “Jack Frusciante è uscito dal gruppo”

Attraversò il tinello con la sua espressione da tigre. Disse: «Io faccio un salto alla Feltrinelli». «È chiusa la Feltrinelli» considerò il Cancelliere da dietro alla poltrona. «Non devo andare in libreria» disse lui. «C’ho solo un appuntamento davanti.» «Come sarebbe?» fece la mutter, senza distogliere gli occhi dalle Bologna’s Chronicles.

“Gli ignoranti – Vino e libri: diario di una reciproca educazione” di Étienne Davodeau

Gli ignoranti – Vino e libri: diario di una reciproca educazione, di Étienne Davodeau, Porthos, 2015, pp. 287, euro 25,00. _____________________________ di Andrea B. Nardi . Deve essere bello saper disegnare. E deve essere bello possedere una vigna. Ve lo dice uno che non riesce a tirare una linea dritta nemmeno col righello, e che col vino ha un rapporto … Continue reading

[CONSIGLI DI LETTURA]: “Ritratti italiani” di Alberto Arbasino

Ho letto il libro: bello. (f.s.)   Estratto del libro “Ritratti Italiani” di Alberto Arbasino, edito da Adelphi   CALVINO – ANCHE GLI STAGNINI SONO POSSIBILI POETI A: Forse tutti s’illudono di esser fuori dal ritmo produttivistico… C. Lo scrittore dev’essere un gran signore. Se no, non fa niente di buono. Per gran signore intendo anche uno stagnino che fa … Continue reading

Edgar Morin. Insegnare a vivere

Il novantaquattrenne Edgar Morin, sociologo e filosofo, ci consegna l’ultimo saggio di una trilogia dedicata all’educazione. Insegnare a vivere (Cortina 2015), come i precedenti La testa ben fatta e I sette saperi necessari all’educazione del futuro (Cortina 2000 e 2001), non è un’opera pedagogica né una proposta di riforma del nostro sistema scolastico ma un suo radicale superamento. A indicare … Continue reading

Riforma scuola: La buona scuola (forse)

Ecco la presentazione della “Buona scuola” estrapolato dal sito del Governo. Parole parole parole… La Buona Scuola: il consiglio dei Ministri approva disegno di legge Presentazione “Le proposte che facciamo per la scuola sono realizzabili abbastanza rapidamente. La buona scuola mette al centro lo studente con i suoi sogni e i suoi bisogni, il suo desiderio profondo di essere innanzitutto … Continue reading

[Poesia] Giuliano Mesa (da “Quattro quaderni”)

Giuliano Mesa (da Quattro quaderni, 1999) questa sorda sirena, e finalmente il suono della fine (è già finita, non resta che finire) questa sera serena, che mente fino all’ultimo sospiro (è già spirata, basta respirarla) [questa selva silente, che finalmente è solo una maceria (che non riguarda, se non si guarda più)]

I LIBRI DEGLI ALTRI n.115: Esercizi di attesa. Valerio Magrelli, “Il sangue amaro”

Esercizi di attesa. Valerio Magrelli, Il sangue amaro, Torino, Einaudi, 2014 _____________________________ di Giuseppe Panella . Sesta raccolta di versi del poeta “laureato” Valerio Magrelli, Il sangue amaro mette insieme alcuni versi “d’occasione” (scritti in situazioni e pubblicazioni molto diverse tra loro) con almeno due sezioni liriche rilevanti per impegno e vocazione di scrittura. In una di esse, non a … Continue reading