Lezioni di Storia organizzati dagli Editori Laterza

Primo ciclo di lezioni (2013-2014): I giorni di Trieste Nove grandi storici raccontano nove momenti cruciali per Trieste: dalla antichità all’età contemporanea saranno rievocati gli eventi che hanno fatto la sua storia. 27 ottobre 2013  (senza video) Giusto Traina, LA CITTÀ ANTICA – Tergeste: la colonia romana 3 novembre 2013  (senza video) Paolo Cammarosano, LA CITTÀ MEDIEVALE […]

Remainders n.17: Miguel de Cervantes Saavedra , “Don Chisciotte della Mancia”

Miguel de Cervantes Saavedra , Don Chisciotte della Mancia _____________________________ di Francesco Sasso . Miguel de Cervantes Saavedra è l’autore del Don Quijote, unito alla sua creatura in un binomio indissolubile, quasi una persona sola, è la grande figura, l’emblema della letteratura spagnola, l’immagine stessa della Spagna. Per quanto nulla di certo si sappia sulla […]

SUL TAMBURO n.19: Donatella Giancaspero, “Ma da un presagio d’ali. Poesie”

RIMUOVERE IL SUPERFLUO. Donatella Giancaspero, Ma da un presagio d’ali. Poesie, Milano, La Vita Felice, 2015 _____________________________ di Giuseppe Panella . “Rimuovere il superfluo” dal dettato lirico e linguistico sembra la parola d’ordine di questo prezioso libretto di versi che distilla il percorso poetico di lunghi anni di riflessione di Donatella Giancaspero: «Eppure vorremmo / […]

Vogliamo il colonnello di Arlt. Roberto Arlt, “Saverio, il Crudele / L’isola deserta”

Roberto Arlt, Saverio, il Crudele / L’isola deserta, Traduzione di Raul Schenardi e Violetta Colonnelli, Postfazione di Carolina Miranda, Salerno, Edizioni Arcoiris, 2016, pp. 120, euro 11,00. _____________________________ di Primo De Vecchis . Torno ad occuparmi ciclicamente dello scrittore argentino Roberto Arlt (1900-1942), poiché da una parte aumentano le iniziative editoriali di traduzione e recupero […]

Psicologia e scuola: Mag-Giu 2016 n. 45

Sommario del numero STARE BENE A SCUOLA L’insegnante tra lavoro e salute: il Work-Health Balance  a scuola  –  M. Miglioretti, A. Gragnano RELAZIONI E AFFETTIVITÀ Gli educatori e la solitudine del bambino – P. Corsano APPRENDIMENTI Non solo numeri: imparare a pensare attraverso i problemi –  S. GermagnoliUna didattica per l’educazione –  A. Borsese DSA E BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI […]

Folio.net (giugno 2016)

Numero di giugno della rivista Folio.net (didattica dell’italiano). Ecco l’indice del numero: SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO E DI SECONDO GRADO I compiti delle vacanze: pro e/o contro? Interviste ad Agostino Miele e Maurizio Parodi Tra pochi giorni le lezioni saranno concluse; per alcuni studenti si aprirà la breve, ma intensa, stagione degli esami di stato […]

SUL TAMBURO n.18: Paolo Marati, “L’intrusione delle onde anomale”

Paolo Marati, L’intrusione delle onde anomale, Siena, Barbera Editore, 2014 _____________________________ di Giuseppe Panella . Nella vita quotidiana, chi aspira alla normalità talvolta si trova di fronte a delle esperienze o a delle condizioni di vita che trova anormali e che, quindi, rifiuta come “intrusioni anomale” – tali anomalie, però, permettono alla soggettività di svilupparsi […]

l’Ulisse n.19: Forme ed effetti della scrittura elettronica

Editoriale Il numero 19 de L’Ulisse intende indagare gli effetti del word processing, e più in generale dell’ambiente elettronico e della rete, sulle strutture stilistiche, retoriche, verbo-visive e macrotestuali delle scritture poetiche e narrative contemporanee. Sono individuabili, a tale proposito, forme inedite o ibride, che non si lascino spiegare se non in riferimento all’interazione con i […]

Laboratorio Formentini: eventi giugno (Milano)

Giu 07 15:0017:00 Open Day Mimaster illustrazione Di: Mimaster Illustrazione – Incontro per soli iscritti 18:0019:30 Invenzione editoriale – Libri involontari Di: Laboratorio Formentini per l’editoria – Incontro aperto Giu 08 18:0019:30 Tradurre in versi attraverso le immagini Di: Il Castoro – Incontro aperto Giu 09 15:0019:00 Il regolamento UE sulla privacy Di: InfoTech Law […]

Wabi

Lo stile di vita che Massimo Carloni ha raffinatamente dipinto con il termine giapponese wabi: «minimalismo esistenziale che disdegna la ricchezza, il potere e l’onore, a vantaggio di una pienezza tutta interiore, d’una nobiltà di spirito che attinge l’essenziale, ossia la consapevolezza del vuoto e della fluttuante transitorietà di tutte le cose» (p. 10).