“City” di Alessandro Baricco

di Francesco Sasso   – City, dopotutto, non mi è piaciuto poi molto. Eppure, Baricco sa scrivere, sa giocare con le parole: le rigira, le frantuma; costruisce dialoghi surreali; fa capriole e salti mortali; palleggia vivace con battute fulminanti; costruisce scenari già usurati dall’immaginario collettivo, spacciandoli come nuovi, stirati e lavati; chi glielo nega! Ciò […]