Omar Khayyàm

Omar Khayyàm e le sue robàyyàt ci giungono dalla Persia dl XII secolo. Rappresentante dei liberi pensatori, poeta pessimista, oggetto di persecuzioni alla sua epoca, più apprezzato quindi dai connazionali come astronomo e matematico, e molto noto in Europa per le sue numerose traduzioni delle sue opere, traduzioni più o meno fedeli, tra cui quella dell’americano Fitzgerald. Nelle sue quartine … Continue reading

“City” di Alessandro Baricco

di Francesco Sasso   – City, dopotutto, non mi è piaciuto poi molto. Eppure, Baricco sa scrivere, sa giocare con le parole: le rigira, le frantuma; costruisce dialoghi surreali; fa capriole e salti mortali; palleggia vivace con battute fulminanti; costruisce scenari già usurati dall’immaginario collettivo, spacciandoli come nuovi, stirati e lavati; chi glielo nega! Ciò nondimeno: perché io non mi … Continue reading