“Piero Chiara: lingua e stile”. Saggio di Domenico Carroso

Piero Chiara: lingua e stile _____________________________ di Domenico Carosso «A raccontarsi mi tira una novella di cose cattoliche e di sciagure e d’amore in parte mescolata»: questo l’exergo, dal Decameron II, 2, che apre e giustifica, col trinomio cattolicesimo-amore-sciagura, il romanzo o racconto lungo di Piero Chiara La spartizione. Il vero tema su cui nasce la novella è la popolarità, … Continue reading

Lager

Lager AUSCHWITZ-BIRKENAU(1940) BELZEC(1942) BERGEN BELSEN(1943) BOLZANO (1944) BORGO SAN DALMAZZO(1943) BUCHENWALD(1937) CHELMNO(1941) DACHAU(1933) DORA MITTELBAU(1943) DRANCY(1939) ESTERWEGEN(1943) FLOSSENBÜRG(1938) FOSSOLI(1942) GROSS ROSEN(1940) MAJDANEK(1941) MAUTHAUSEN(1938) NATZWEILER(1941) NEUENGAMME(1938) RAVENSBRÜCK(1938) RISIERA DI SAN SABBA(1943) SACHSENHAUSEN(1936) SOBIBOR(1942) STUTTHOF(1939) TREBLINKA(1942) FONTE: http://www.deportati.it/

RICARDO FEIERSTEIN, Nazionalità

Nazionalità Sono nato a Buenos Aires nel 1942. Qui ho avuto il mio primo amore, gli scivoloni sotto la pioggia una rissa dove ho buttato l’altro in un fosso la marcia peronista dagli altoparlanti per la strada cinema con tre film, aquiloni asmatici la prima televisione arrivata nel quartiere divise e cavalli, fervore e tanta gente la pazza maglietta del … Continue reading

Dove trovare nomi, numeri e indirizzi dei giornalisti?

Dove trovare nomi, numeri e indirizzi dei giornalisti? – L’Agenda del Giornalista, pubblicata e aggiornata annualmente. Una sezione è dedicata agli uffici stampa e agli uffici marketing in Italia, un’altra alla radio e tv e una terza a internet; – Medias: l’informazione nome per nome, periodico quadrimestrale, riporta e aggiorna continuamente la maling dei mass media e dei giornalisti in … Continue reading

BLANCA WIETHÜCHTER, La terra ti porta

La terra ti porta Il tempo si scioglie nell’istante. Sei presente col tuo silenzio costante passeggero. La terra ti porta sei comune progenie delle origini incedi dal centro come la fiamma. Dagli alberi crescono i giorni in cui vivi il giubilo e visibile ti fai nella tua voce. Ti cerchi nell’ombra che ti sogna: amico viandante tra i roveti. Fonte: … Continue reading

Oltre il “singolare”: scritture collettive e autoralità diffusa Intervista ad Antonino Contiliano (Noi Rebeldìa)

_____________________________ di Silvia Ciancimino1 Volendo recuperare alcune recenti considerazioni di Gabriele Perretta sullo stato dell’arte a noi contemporanea, egli, problematizzando l’irrimediabile metamorfosi e dell’opera e dell’autore che la concretizza (come fenomeno endemico ai complessi regimi di accumulazione di capitale immateriale e monetario), sostiene: «l’artifex è più vicino ad un esangue artigiano che si allena ad eseguire un mandato progettuale e … Continue reading

I LIBRI DEGLI ALTRI n.114. Il sapore della realtà, il colore del giorno che passa, la memoria del presente. Andrea Galgano, “Di là delle siepi. Leopardi e Pascoli tra memoria e nido”

Il sapore della realtà, il colore del giorno che passa, la memoria del presente. Andrea Galgano, Di là delle siepi. Leopardi e Pascoli tra memoria e nido, prefazione di Davide Rondoni, preludio di Irene Battaglini, Roma, Aracne, 2014 _____________________________ di Giuseppe Panella . Lodando l’impianto non esclusivamente accademico e di pura ricerca e curiosità bibliografica che presenzia alla ricerca di … Continue reading

Steve Reich: musica come processo graduale

Steve Reich: musica come processo graduale Non mi riferisco al processo di composizione, ma piuttosto a pezzi musicali che sono, letteralmente, processi. La caratteristica dei processi musicali è che determinano simultaneamente tutti i dettagli nota per nota (suono per suono) e la forma globale (si pensi a un canone circolare o infinito). Mi interessano i processi percepibili. Voglio poter udire … Continue reading

La passione della/per la parole di Stefano Lanuzza

Lanuzza Stefano, Céline della libertà. Vita, lingua e stile di un «maledetto» , 2015, Stampa Alternativa, € 14,00 _____________________________ di Antonino Contiliano Due particolari e recenti eventi editoriali richiamano il nome dello scrittore e critico Stefano Lanuzza. Sono l’Horcynus Orca di Stefano D’Arrigo, tradotto in lingua tedesca da Moshe Kahn (S. Fischer Verlag, Frankfurt, 2015), e ora, dello stesso Lanuzza, Céline … Continue reading