Promemoria di Jakobson secondo Ejchenbaum

Amanuense web Promemoria: studiare la letteratura per i suoi valori. A questo proposito, ricordo una nota affermazione di Jakobson: Oggetto della scienza della letteratura non è la letteratura, ma la letterarietà (literaturnost’). Invece finora gli storici della letteratura hanno soprattutto scimmiottato la polizia che, quando deve arrestare una determinata persona, agguanta per ogni eventualità chiunque e qualsiasi cosa si trovi … Continue reading

Alcune delle maggiori norme letterarie secondo R.T. Segers e Marcello Pagnini

Marcello Pagnini (1), riprendendo e completando alcune indicazioni di R.T. Segers, ci propone “alcune delle maggiori norme letterarie”:   1) letteratura come ‘imitazione’ (cft. la teoria marxista del “rispecchiamento” della situazione sociale) 2) letteratura come ‘fantasia’ (opposto alla precedente) 3) letteratura come ‘écart’ (scarto) linguistico (cft. la teoria dello ‘straniamento’ dei formalisti russi) 4) la letteratura come ‘contestazione’ dei sistemi … Continue reading

La metrica italiana

Per il Pazzaglia, «il metro, convenzione e istituzione storico-letteraria, è la figura ritmica specifica della poesia. […] che commisura in quantità sentite come omogenee le durate e i tempi intermedi d’una sequenza verbale conclusa, insieme coi caratteri soprasegmentati di tono, elevazione, accento, disponendoli in figure iterative o protese all’iterazione». (1) Inoltre, il Pazzaglia afferma che il «modello versale impone un … Continue reading

Aesthetica in nuce di Benedetto Croce

Vorrei parlarvi di Aesthetica in nuce (1929) di Benedetto Croce.  In esso, riprendendo le tesi sul carattere lirico dell’intuizione e sul carattere di totalità dell’espressione artistica, Croce chiarì che la poesia, se non determina verità etiche, pure si nutre essenzialmente di moralità, perché riflette la personalità umana nella sua interezza. Anzi, quanto più grande è la personalità dell’autore, tanto più … Continue reading

LE METAMORFOSI E I MITI. Indagine su Pietro Civitareale. Saggio di Giuseppe Panella

di Giuseppe Panella    1. Il perimetro del soggetto possibile   «Virbio. […] La colpa è mia, credo. Ma ho bisogno di stringere a me un sangue caldo e fraterno. Ho bisogno di avere una voce e un destino. O selvaggia, concedimi questo.  Diana.  Pensaci bene, Virbio-Ippolito. Tu sei stato felice.  Virbio.  Non importa, signora. Troppe volte mi sono specchiato … Continue reading

Umana gloria di Mario Benedetti. Saggio di Raffaella Scarpa

[Avrei voluto parlarvi brevemente di Umana gloria di Mario Benedetti, raccolta poetica pubblicata nel 2004 dalla Mondadori. Tuttavia, dopo aver letto l’onesto saggio di Raffaella Scarpa, pubblicato nell’antologia di poesia italiana Parola plurale, ho deciso di tralasciare l’analisi “panoramica” della raccolta del poeta friulano e di applicarmi ad un esame approfondito della parola poetica (stilistica) di Mario Benedetti. Nell’attesa del … Continue reading

L’arte del romanzo di Milan Kundera

Recensione/schizzo #23 Il racconto nasce dal radicale bisogno di affabulazione insito nell’inconscio dell’uomo. Come pure il bisogno di meraviglioso, di realtà e del sogno, dell’utopia e dell’ideale. Il libro di Kundera, L’arte del romanzo, racconta il difficile rapporto che lega lo scrittore alla propria opera letteraria e alla tradizione culturale europea. Sette saggi per analizzare il concetto di romanzo, attraverso le opere … Continue reading

Letteratura-società (Maria Corti)

Amanuense web Maria Corti ha dedicato una costante attenzione all’analisi delle codificazioni dei generi letterari:  «La stessa questione dei rapporti letteratura-società- osserva la Corti- otterrà esiti più proficui se l’obiettivo dei critici sociologici sarà puntato non solo sui testi singoli, magari di grandi scrittori, ma sull’articolarsi dei generi letterari, più legati per la loro stessa realtà e per la frequentazione … Continue reading