Il libro si consacra nella irrealizzabilità & Roland Barthes

Uno scrittore scrive un libro, ma questo diviene opera quando inizia a vivere, ossia inizia ad esser letto. Non tutti i libri nati saranno letti. Io mi chiedo: quanti libri pubblicati attendono di vedere la luce, ossia d’incontrare i propri lettori ideali? Quanti bei libri scompaiono dal mondo senza aver mai incontrato il lettore ideale? E’ possibile una tal estinzione … Continue reading

Neuropa di Gianluca Gigliozzi. L’antiromanzo carnevalesco

di Francesco Sasso “IO VORREI VEDERE L’INVISIBILE, MAI VEDUTO O MAL VEDUTO. VEDENDO IL MURO IO NON VEDE CHE IL MURO DEL Già VEDUTO, STRAVEDUTO, MALVEDUTO […] e già vede che fingeva di essere altri IO è un po’ come avere tanti corpi morti in cui frugare a caccia dell’ESSERE “. Mi attirava l’idea d’iniziare il mio articolo con una … Continue reading

I diavoli meccanici. Tuta blu di Tommaso di Ciaula

di Francesco Sasso Tuta blu: non si può non partire da Ned Ludd (da cui i “luddisti”) impiccato nel 1779 per essersi messo a capo di una banda che distruggeva i primi diavoli meccanici, ossia i telai. Da allora ad oggi, il rapporto tra l’uomo e la macchina è tutt’altro che pacifico. Lo scontro persiste, incessante, al coperto di lamiere … Continue reading

” Da qui verso casa” di Davide Bregola. Parlare con gli altri per imparare qualcosa di sé

di Francesco Sasso Un lettore. Un Libro. Capita, a volte, che si incontrino in un giorno lontano dalla data di pubblicazione che lo vide venir alla luce. Capita quasi per caso, ammesso esista quest’ultimo. Capita, anche, che il libro ti segnali porzioni di realtà letterarie fino ad allora impensate. Che accenda un qualcosa in te. Una voglia profonda di saperne … Continue reading

“Con le peggiori intenzioni” di Alessandro Piperno

di Francesco Sasso – Alessandro Piperno è un grande affabulatore senza sprazzi creativi. Egli ti afferra in un vortice di parole e ti fa ruotare come su di una giostra; altresì, dopo le prime cento pagine, speri che alla fine il balletto termini per entrare finalmente in una storia verosimile. Purtroppo, Con le Peggiori intenzioni è un racconto antiletterario. O … Continue reading

“Lavoro da fare” di Biagio Cepollaro

di Francesco Sasso – E’ on-line l’e-book “Lavoro da Fare” di Biagio Cepollaro. Poema 2002-2005. Cinquanta pagine. Pagine levigate, bollite al fuoco lento del “fare”, sciogliere, digerire, psicoanalizzare, e neanche distillare; tentativo di mantenere intatto ciò che la comprensione del poeta tocca, guarda. Siamo dinanzi ad una laica invocazione, ad uno sdoppiamento che impone un ripensarsi ed un ricollocarsi nella vita … Continue reading

Esperimento di verità di Paul Auster

Recensione/schizzo #1 85 pagine di prosa essenziale e scarna. Una prova di verità appunto, la verità della vita, l’intreccio di occasioni e sincronismi che costituisce l’esistenza di ogni uomo. Eventi che segnano la vita ad alcuni, mentre per altri, coinvolti nello stesso evento, non hanno significato nulla. Raccolta di storie minime. Un’idea fantastica per un libro. Peccato che la maggior … Continue reading

La morte di Ivan Iljic di Lev Nikolaevic Tolstoj

Sto leggendo alcuni racconti lunghi di Tolstoj: Due ussari, La tempesta di neve, La morte di Ivan Iljic. Nei prossimi giorni leggerò La sonata a Kreutzer. Il racconto che più mi ha colpito lo stomaco e il cuore è La morte di Ivan Iljic. La morte d’Ivan Iljic è una realistica descrizione di una vita banale che finalmente riceve la … Continue reading