«Come nasce un testo letterario?» o «Come è nato questo testo letterario?» (A. Asor Rosa)

Amanuense web Di fronte alla domanda: «Come nasce un testo letterario?» o «Come è nato questo testo letterario?», lo storicismo mostra i suoi limiti metodologici. Diamo la parola ad Asor Rosa:   «Lo storicismo, nella sua doppia versione di storicismo idealistico e di storicismo sociologico-materialistico, non sembra in grado di dare una risposta a queste due domande, neanche quando venga … Continue reading

Vida Nueva de Dante Alighieri

[Traduzione di José Daniel Henao Grisales ] [QUI] potete leggere il testo italiano già pubblicato su Retroguardia. Vida Nueva de Dante De Francesco Sasso La obra ha sido compuesta una vez ha muerto Beatriz. En ella el poeta recoge veinticuatro sonetos, cuatro canciones, una estancia y una balada. Las ha reunido con una prosa antes que nada directa, para explicar … Continue reading

Postilla sul teatro comico

[dopo aver assistito ad una rappresentazione teatrale] Il pubblico s’immedesima totalmente nella finzione scenica –che è anche la sua momentanea liberazione da una realtà diversa- e s’illude, come ci si illude nel carnevale, che la vera realtà sia del sogno e della fantasia. Il pubblico si diverte e ride. Ci si può, dunque, divertire, si può ridere e scherzare, ma … Continue reading

Il passato è una terra straniera di Gianrico Carofiglio

Recensione/schizzo #26 Il passato è una terra straniera non è un romanzo di genere. La trama gialla è semplice pretesto. Pur limitandoci ad un breve accenno, avvertiamo subito l’inconsistenza psicologica dei personaggi del romanzo, costruiti con una dinamica semplicissima. Inoltre, emerge il tentativo, secondo noi non riuscito, di una più intensa carica emotiva che dovrebbe coinvolgere il lettore e che, … Continue reading

Terra nera di Giuse Alemanno

Recensione/schizzo #25 Il romanzo di Giuse Alemanno è un piccolo gioiello narrativo. La storia è ambientata nel duro universo contadino della Puglia dell’ultimo Ottocento ed è costruita intorno al personaggio Nino, ragazzo contadino travolto dalla sua umanità brutalmente grottesca che trova modo di manifestarsi in pieno alla vigilia della morte del padre, malato e stordito dalla povertà. Dopo aver scoperto … Continue reading

Vida de Victorio Alfieri

[Traduzione di José Daniel Henao Grisales ] [QUI] potete leggere il testo italiano già pubblicato su Retroguardia.  Vida de Victorio Alfieri De Francesco Sasso De pocos autores se conoce la vida a través de una obra de la manera como se conoce en “Vida” de Alfieri(1749-1803), pues en ella se describe más lo que él creía ser, que lo que … Continue reading

“Il segno simula il proprio contenuto” (Jurij Michajlovič Lotman)

amanuense web È impossibile nell’opera d’arte scindere contenuto e forma, informazione e struttura perché tutti gli elementi del testo sono significativi: « Dire che la letteratura ha una sua lingua, che non coincide con la lingua naturale, ma è costruita sopra di essa, significa dire che la letteratura ha un suo sistema di segni e di regole per il collegamento … Continue reading

Storia di Roma di Jules Michelet

Recensione/schizzo #24 Jules Michelet (1798-1874), storico francese, autore di Histoire Romaine (Storia Romana), dell’Histoire de France (Storia di Francia) che completò con il titolo Du Peuple (Del popolo) ed altre opere sociali, descrittive e poetiche, come Oiseau (L’uccello), La Mer (il mare), La Montagne (La montagna) ecc. Negli ultimi tre mesi ho letto Histoire Romaine (Storia Romana). Lettura avvincente. Definì … Continue reading

Poesías: “Laborar cansa”, “la tierra y la muerte” y “Vendrá la muerte y tendrá tus ojos” de Cesare Pavese

 [Traduzione di José Daniel Henao Grisales ]  [QUI] potete leggere il testo italiano già pubblicato su Retroguardia. [Per il centenario della nascita dello scrittore piemontese] Poesías: “Laborar cansa”, “la tierra y la muerte” y “Vendrá la muerte y tendrá tus ojos” de Cesare Pavese   De Francesco Sasso.   Pavese comenzó con la cosecha de poesía “Laborar cansa” en 1936, … Continue reading

Il testo letterario: struttura chiusa e struttura aperta

A nostro parere, il testo letterario è per sua natura chiuso, ha cioè una sua identità segnica che si trasferisce inalterata nel corso dei secoli. Inoltre, esiste una volontà dell’autore consegnata al testo, anche se il testo può dire molto di più e di diverso da siffatta volontà cosciente. Dentro questa struttura chiusa di segni si pone il cosiddetto autore … Continue reading

“El crítico es semejante al actor” De Francesco De Sanctis (Ensayos críticos)

Nell’arco complesso delle esperienze in rete ispirate alla diffusione della letteratura, le traduzioni dei testi letterari sono essenziali veicoli di diffusione di là dal ristretto stagno italico. Per tali motivi che, con l’indispensabile contributo del giovane traduttore JOSÉ DANIEL HENAO GRISALES (Medellín, Colombia) e di alcuni amici italiani, cercheremo di tradurre in spagnolo (una delle lingue più diffuse al mondo) … Continue reading

RIFLESSIONI SULLA POESIA PER LETTORI UN PO’ ANNOIATI (A RAGIONE ?) di Giuseppe Panella

di Giuseppe Panella “Quidquid tentabat dicere, versus erat” “Qualsiasi cosa provassi a dire, mi veniva fuori sotto forma di versi” (Publio Ovidio Nasone)     1.  Ma la poesia è poi così noiosa?   A prima vista, sembrerebbe proprio così… Sia Hans Magnus Enzensberger che Alfonso Berardinelli ce la mettono tutta per dimostrare in un loro interessante manuale di poesia … Continue reading