Libertà

Isaiah Berlin nel suo Freedom and Its Betrayal, (Libertà, Feltrinelli, Milano 2010): «L’essenza della libertà è sempre consistita nella capacità di scegliere come si vuole scegliere e perché così si vuole, senza costrizioni o intimidazioni, senza che un sistema immenso ci inghiotta; e nel diritto di resistere, di essere impopolare, di schierarsi per le tue convinzioni per il solo fatto che sono tue. La vera libertà è questa, e senza di essa non c’è mai libertà, di nessun genere, e nemmeno l’illusione di averla».

Precedente L’ora metastabile della poesia di Natalia Paci. Natalia Paci, "Pronta in bilico" Successivo La ferocia del cuore. Un nuovo ‘giallo’ di Mario Quattrucci: "Troppo cuore. L’ultima inchiesta di Marè"

Lascia un commento

*