SUL TAMBURO n.28: Pasquale Vitagliano, “Habeas corpus”

Pasquale Vitagliano, Habeas corpus, Lavagna (Genova), Edizioni Zona, 2015 _____________________________ di Giuseppe Panella . L’habeas corpus come pratica giuridica, introdotta per la prima volta il 15 giugno del 1215 per effetto della ratifica della Magna Charta ad opera del re Giovanni Senza Terra, costretto ad accettarla dalla volontà imperiosa dei suoi baroni in rivolta, è una delle pietre miliari del … Continue reading

IL SAPORE CONCRETO DELLA POESIA. Il nuovo tempo di Pasquale Vitagliano.

«Dicono alcuni che amore è un bambino e alcuni che è un uccello, / alcuni che manda avanti il mondo e alcuni che è un’assurdità / e quando ho domandato al mio vicino, che aveva tutta l’aria di sapere, / sua moglie si è seccata e ha detto che non era il caso, no. / Assomiglia a una coppia di pigiami o … Continue reading

Pasquale Vitagliano, “Il cibo senza nome”

Pasquale Vitagliano, Il cibo senza nome, Pref. Paolo Ruffilli, nota di Francesco Forlani, LietoColle, 2011, pp.48, €10,00 _________________________ di Francesco Sasso   L’universo delle angosce del poeta è disteso sulle pagine di Il cibo senza nome, e la vita pare un appena-respiro di sonno. Ed ancor di più che definita poesia, la raccolta è travaglio spirituale, discorso, tormento “senza nome”, … Continue reading

QUEL CHE RESTA DEL VERSO n.62: In the Soup, dentro la placenta dei versi. Pasquale Vitagliano, “Amnesie amniotiche”

In the Soup, dentro la placenta dei versi. Pasquale Vitagliano, Amnesie amniotiche, con un’ Introduzione di Giovanni Nuscis, Faloppio (CO), Lieto Colle Edizioni, 2009 _____________________________ di Giuseppe Panella* «Pop Art Pops. Rimossa la piastra poetica, / smontate le officine del secolo, / spostata sul ventre la guardia, / cos’altro resta da dire? // Rimetto tra le cose la parola, / … Continue reading