Crea sito
Orizzonte degli eventi

TFA sostegno 2019

Il Miur ha pubblicato il decreto con cui dà avvio ai corsi di specializzazione per il sostegno per l’a.a. 2018/19. A disposizione 14.224 posti distribuiti tra gli Atenei che attiveranno il percorso.
Il decreto

I test preliminari saranno improntati sulle conoscenze di base della legislazione scolastica generale e nello specifico nelle parti relative l’inclusione scolastica degli studenti diversamente abili. Probabilmente si testerà le conoscenze sui DSA e sui BES, sulla gestione del gruppo classe, sulla didattica differenziata eccetera. I docenti di sostegno che già operano nelle scuole italiane e autori del sito docentidisostegno.it hanno messo a disposizione di tutti il materiale da studiare, gli interessati possono connettersi e scaricare gratuitamente sia alcune simulazioni di prove, che gli aspetti legislativi che regolamentano l’inclusione scolastica di BES e DSA.

Cosa studiare per i test preliminari, la prova scritta e orale

Queste, secondo quando previsto nel DM del 30 settembre 2011, le tematiche su cui verteranno la prova preselettiva e la prova scritta:

  • Competenze socio-psico-pedagogiche diversificate per grado di scuola:
  1. infanzia
  2. primaria
  3. secondaria di primo grado
  4. secondaria di secondo grado;
  • Competenze su intelligenza emotiva, riferite ai seguenti aspetti: riconoscimento e comprensione di emozioni, stati d’animo e sentimenti nell’alunno; aiuto all’alunno per un’espressione e regolazione adeguata dei principali stati affettivi; capacità di autoanalisi delle proprie dimensioni emotive nella relazione educativa e didattica;
  • Competenze su creatività e su pensiero divergente, riferite cioè al saper generare strategie innovative ed originali tanto in ambito verbale linguistico e logico matematico quanto attraverso i linguaggi visivo, motorio e non verbale;
  • Competenze organizzative in riferimento all’organizzazione scolastica e agli aspetti giuridici concernenti l’autonomia scolastica: il Piano dell’Offerta Formativa, l’autonomia didattica, l’autonomia organizzativa, l’autonomia di ricerca e di sperimentazione e sviluppo, le reti di scuole; le modalità di autoanalisi e le proposte di auto-miglioramento di Istituto; la documentazione; gli Organi collegiali: compiti e ruolo del Consiglio di Istituto, del Collegio Docenti e del Consiglio di Classe o Team docenti, del Consiglio di Interclasse; forme di collaborazione interistituzionale, di attivazione delle risorse del territorio, di informazione e coinvolgimento delle famiglie. Compito e ruolo delle famiglie.

La prova orale verte sui contenuti delle prove scritte e su questioni motivazionali.


Scarica alcuni esempi di test preselettivo

Altri esempi di test

Scuola Secondaria di I grado


AGGIORNAMENTO (28/02/2019):

In data 26 febbraio la Conferenza dei Rettori (CRUI) ha richiesto lo slittamento delle prove al fine di consentire agli atenei una più efficace organizzazione.

Le prove si svolgeranno il 15 aprile (di mattina per la Scuola dell’infanzia e di pomeriggio per la Scuola primaria). Il 16 aprile (di mattina per la Scuola Secondaria di I grado e di pomeriggio per la Scuola secondaria di II grado).