WikiCodex: Geniza del Cairo

La Geniza del Cairo è il luogo in cui fu radunato materiale manoscritto ebraico che data per la massima parte fra il 1025 e il 1266, ritrovato alla fine del XIX secolo e studiato dapprima dal professor Solomon Schechter e poi dal prof. Shlomo Dov Goitein. Il materiale – 280.000 lacerti circa – giaceva nella Geniza della sinagoga di al-Fustat … Continue reading

WikiCodex: Codex Zographensis

Il Codex Zographensis (bulgaro Зографско евангелие, russo Зографское евангелие) è un vangelo miniato del IX – X secolo scritto in alfabeto glagolitico una delle forme più arcaiche di scrittura cirillica, ritrovato nella biblioteca del Monastero di Zografou Monte Athos nel 1843, dal diplomatico e scrittore croato Antun Mihanović. Il manoscritto contiene 304 fogli di pergamena, la prima parte è andata … Continue reading

WikiCodex: Codici di Nag Hammadi

I codici di Nag Hammadi sono un insieme di testi gnostici cristiani[1] e pagani, rinvenuti nei pressi di Nag Hammadi (Egitto), nel dicembre 1945.[2] Storia Si tratta di 13 papiri, che furono ritrovati nel 1945 in una giara di terracotta da un gruppo di beduini del villaggio di al-Qasr,[3] nei pressi di un monastero cenobita fondato da San Pacomio nel … Continue reading

WikiCodex: Assemanius

Codex Assemanius (o «Evangeliarium Assemani» o «Codex Vaticanus 3. Slavicus glagoliticus») è un evangeliario canonico scritto in antico slavo ecclesiastico (glagolitico rotondo) composto da 158 fogli di pergamena miniati, databile tra la fine del X e gli inizi dell’XI secolo, creato in Macedonia durante il Primo impero bulgaro, conservato nella Biblioteca Apostolica Vaticana a cui pervenne grazie a due membri … Continue reading